Eventi

Calendario

Ottobre 2017

SHOPTALKS

Peter Benson Miller - Painting in the Contact Zone: American Artists in Postwar Rome

  • Lunedì, 2 Ottobre 2017 - 6:30pm
AAR Lecture Room
Rome

In the decades following the Second World War, Rome was a productive workplace for American artists and intellectuals. According to the internationally-minded Italian artist Piero Dorazio, one of the founders of the group Forma 1, “Rome was like Paris, it had become the navel of art in Europe. Americans were no longer going to Paris—that had been in the twenties and thirties. In the fifties, Rome was full of artists.” The image of Rome as a “second Paris” was also broadcast in 1952 by an article in Life entitled “Americans in Italy,” which declared that “at the end of World War II artists from all over the U.S. began to head for Italy where, for the past six years, they have swarmed the hillsides and made Rome the rival of Paris as art headquarters.” Awed by historical grandeur and artistic forebears in Italy, American artists also encountered a complex contemporary art world of entangled Cold War cultural politics, ideological struggles, and aesthetic debates. This talk will reconsider several American artists in Rome in this period—focusing in particular on Philip Guston—traditionally viewed in biographical isolation, foregrounding instead the politicized artistic community and the challenges of painting in what cultural historian Mary Louise Pratt has termed a “contact zone.” 

Peter Benson Miller is the Andrew Heiskell Arts Director at the American Academy in Rome. He curated Philip Guston, Roma, which was held at the Museo Carlo Bilotti- Aranciera di Villa Borghese, Rome, and traveled to the Phillips Collection in Washington, D.C. At the Academy, his exhibitions include: Cy Twombly, Photographer (2015); Studio Systems (2016); and Charles Ray, Mountain Lion Attacking a Dog (2017). He is the editor of Go Figure! New Perspectives on Guston, published in 2015 by New York Review Books and the American Academy in Rome.

The shoptalk will be held in English. You can watch this event livestreamed at https://livestream.com/aarome

Please note: valid photo ID is required for entry into the American Academy in Rome. Backpacks and luggage with dimensions larger than cm 40 x 35 x 15 (inches 16 x 14 x 6) are not permitted on the property. There are no locker facilities available.

Lecture

William Jordan – Gli altri convertiti di Luigi IX di Francia

  • Martedì, 3 Ottobre 2017 - 6:30pm
AAR Lecture Room
Rome

L’evento è parte della serie Nuove ricerche sulle arti e sulle discipline umanistiche: oriente e occidente.

Le biografie moderne di Luigi IX trattano diffusamente gli sforzi del re per convertire gli Ebrei al Cristianesimo. Forse per il suo ruolo di re-crociato, tuttavia, gli studiosi hanno prestato poca attenzione a qualsiasi aspetto dei suoi rapporti con i Musulmani che non riguardasse la guerra e la diplomazia. Eppure, come chiarirà William Jordan in questa conferenza, l’interesse e l’operato del re nel promuovere la conversione dei Musulmani alla religione cattolica si rivelano degno oggetto di analisi.

William Jordan è Professore di Storia alla Princeton University e residente presso l’American Academy in Rome per l’autunno del 2017.

L’evento si terrà in lingua inglese. Sarà possibile seguirlo in diretta streaming https://livestream.com/aarome.

I visitatori dell'American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d'identità all'ingresso. Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

Inaugural Lecture

Dacia Maraini

  • Giovedì, 12 Ottobre 2017 - 5:30pm
AAR Lecture Room
Rome

L’evento è parte della serie Nuove ricerche sulle arti e sulle discipline umanistiche: oriente e occidente.

Dacia Maraini inaugural la mostra Matera Imagined/Matera Immaginata: Photography and a Southern Italian.

La nota scrittrice, saggista e drammaturga Dacia Maraini parlerà della sua visione della scrittura, del viaggio, dell’Italia e del Sud nel contesto della mostra dell’Academy di questo autunno: Matera Imagined/Matera Immaginata: Photography and a Southern Italian Town. Figlia della principessa siciliana Topazia Alliata e di Fosco Maraini, etnografo e fotografo toscano le cui immagini di Matera saranno esposte in questa mostra, Dacia Maraini usa da decenni la letteratura come mezzo per esplorare l’Italia e la cultura italiana con profondità e rigore intellettuale. I suoi numerosi romanzi e drammi, che hanno riscosso enorme successo di critica, danno voce e gesti a donne di tutti gli strati sociali. Come l’amico carissimo Pier Paolo Pasolini, il cui  Il Vangelo secondo Matteo (1964) è stato girato a Matera, Maraini spesso dà potere nelle sue storie a quei personaggi che lottano per trovare il proprio posto nel mondo reale. Viaggiatrice indefessa e osservatrice acuta, Dacia Maraini condividerà il suo punto di vista originale sull’Italia meridionale e le sue raffigurazioni nelle arti.

I posti sono limitati e non prenotabili. 

APPUNTAMENTI

Inaugurazione Mostra
12 ottobre 2017
ore 18.30-21.00 Galleria

Conferenza della Curatrice
Lindsay Harris
Matera Immaginata
16 ottobre 2017
ore 18.30, Sala Conferenze

Conferenza
Emmet Gowin
Una vita in fotografia
14 novembre 2017
ore 18.30, Sala Conferenze

Conversazione
Mario Cresco con Roberta Valtorta
La fotografia e Matera
21 novembre 2017
ore 18.30, Sala Conferenze
 

ORARI GALLERIA

giovedi-domenica, 16.00-19.00
12 ottobre- 26 novembre 2017

La mostra e aperta anche il 16 ottobre, 14 novembre e 21 novembre dalle 17.00 alle 20.00.

I visitatori dell'American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d'identità all'ingresso.  Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

Exhibition Opening

Matera Imagined/Matera Immaginata: Photography and a Southern Italian Town

  • Giovedì, 12 Ottobre 2017 - da 6:30pm a 9:00pm
AAR Gallery
Rome

L’evento è parte della serie Nuove ricerche sulle arti e sulle discipline umanistiche: oriente e occidente.

Piergiorgio Branzi, Esther Bubley, Mario Carbone, Henri Cartier-Bresson, Mario Cresci, Marjory Collins, Luigi Ghirri, Emmet Gowin, Fosco Maraini, David Seymour, Augusto Viggiano, Carrie Mae Weems, Dan Weiner, Joseph Williams e Yasmin Vobis. 

Organizzata dall'American Academy in Rome, questa mostra mette in evidenza come la fotografia ha inquadrato le percezioni moderne di Matera, una città dell'Italia meridionale, nota per le sue millenarie grotte - abitazioni. Palinsesto di storia e tradizioni caratteristiche della cultura mediterranea, Matera nel ventesimo secolo si è trasformata nell’immaginario collettivo da un antico luogo isolato ai confini della civiltà ad un punto di riferimento culturale per il futuro dell'Europa. Negli anni '40, dopo la pubblicazione del memoriale best seller di Carlo Levi, Cristo si è fermato a Eboli, Matera divenne il simbolo dell’arretratezza del sud dell'Italia. Oggi, poco più di una generazione successiva, Matera è emersa come un modello di autenticità che rappresenterà l'Europa come Capitale della Cultura nel 2019.

La mostra registra la recente evoluzione di Matera attraverso la fotografia. Per la prima volta mette in evidenza la costante attrattiva della città per i fotografi di tutto il mondo, nonché il loro ruolo fondamentale nella trasformazione di ciò che Levi ha definito la "tragica bellezza" di Matera, in un simbolo di un luogo del Mediterraneo, senza età. Come i registi Pierpaolo Pasolini o Mel Gibson, i quali hanno utilizzato Matera sostituendola a  Gerusalemme, i fotografi che si avventuravano a Matera hanno identificato le abitazioni in grotte con le testimonianze delle origini della civiltà. Allo stesso tempo, come per il New Deal della fotografia negli Stati Uniti, la fotografia a Matera, negli anni del dopoguerra, ha avuto un ruolo decisivo nella definizione della politica pubblica, della riforma territoriale e nel cambiamento sociale. Più recentemente, Matera ha ispirato artisti ad esplorare concetti di fotografia che vanno dalla memoria alla percezione, all'identità e al patrimonio culturale. Con opere di alcuni dei più celebri fotografi del loro tempo, tra cui Henri Cartier-Bresson, Esther Bubley, Luigi Ghirri, Emmet Gowin, David Seymour e Carrie Mae Weems, la mostra presenta una nuova narrazione sull'eredità antica di Matera. La mostra è curata da Lindsay Harris, Andrew W. Mellon Professor of the Humanities presso l’American Academy in Rome.

Gli eventi collaterali alla mostra includono un incontro con la curatrice il 16 ottobre, una conferenza di Emmet Gowin il 14 novembre e una conversazione tra Mario Cresci e Roberta Valtorta il 21 novembre.

Durata della mostra: 12 ottobre – 26 novembre 2017
giovedi - domenica, 16.00-19.00

Dal 7 dicembre 2017 al 4 febbraio 2018, l’esposizione si trasferirà al Museo nazionale d’arte medievale e moderna, Palazzo Lanfranchi, a Matera come parte delle iniziative celebrative di Matera Capitale Europea della Cultura 2019. La mostra e il catalogo sono stati realizzati grazie alla Fondazione Matera Basilicata 2019.

I visitatori dell'American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d'identità all'ingresso.  Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

Tour

Giornata FAI d’Autunno

  • Domenica, 15 Ottobre 2017 - da 10:00am a 6:00pm
McKim, Mead & White Building
Rome

L’American Academy in Rome parteciperà alla Giornata FAI d’Autunno: in quest’occasione l’Accademia organizzerà visite guidate in italiano della Villa Aurelia e dell’edificio principale (il McKim, Mead, and White Building), che comprenderanno il Cortile, il Salone, la Sala Biliardo, la Biblioteca “Arthur & Janet C. Ross Library”, ed il Giardino “Bass”. 

Per ulteriore informazione, visitate https://www.giornatefai.it/

Il FAI - Fondo Ambiente Italiano è una fondazione italiana fondata nel 1975 con lo scopo di agire, senza scopo di lucro, per la tutela, la salvaguardia e valorizzazione del patrimonio artistico e naturale italiano attraverso il restauro e l'apertura al pubblico dei beni storici, artistici o naturalistici ricevuti per donazione, eredità o comodato.

Nota: I visitatori dell'American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d'identità all'ingresso.  Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.
 

SHOPTALKS

Lindsay Harris - Matera Imagined/Matera Immaginata: Photography and a Southern Italian Town

  • Lunedì, 16 Ottobre 2017 - 6:30pm
AAR Lecture Room
Rome

L’evento è parte della serie Nuove ricerche sulle arti e sulle discipline umanistiche: oriente e occidente.

Nel Novecento, la città di Matera, nel Sud Italia, ha subìto un’evoluzione nell’immaginario collettivo da zona anticamente remota, ai limiti della civiltà, ad apripista culturale per il futuro dell’Europa. Negli anni ’40, in seguito alla pubblicazione di Cristo si è fermato a Eboli, romanzo autobiografico di successo di Carlo Levi, Matera è diventata simbolo dell’arretratezza del Meridione italiano. Oggi, più di una generazione dopo, Matera si è affermata come modello di autenticità che rappresenterà l’Europa come Capitale della Cultura nel 2019. In concomitanza con Matera Imagined/Matera Immaginata: Photography and a Southern Italian Town, mostra attualmente in corso all’American Academy, la conferenza esplorerà l’evoluzione recente di Matera attraverso la fotografia.

Lindsay Harris è Andrew W. Mellon Professor of the Humanities presso l’American Academy in Rome ed è la curatrice di Matera Imagined/Matera Immaginata: Photography and a Southern Italian Town.

L’evento sarà in lingua inglese. Sarà disponibile in live streaming al link https://livestream.com/aarome. Per l’occasione, la mostra sarà aperta dalle 17.00 alle 20.00.

APPUNTAMENTI

Inaugurazione Mostra
12 ottobre 2017
ore 18.30-21.00 Galleria

Conferenza Inaugurale
Dacia Maraini
12 ottobre 2017
ore 17.30, Sala Conferenze

Conferenza
Emmet Gowin
Una vita in fotografia
14 novembre 2017
ore 18.30, Sala Conferenze

Conversazione
Mario Cresco con Roberta Valtorta
La fotografia e Matera
21 novembre 2017
ore 18.30, Sala Conferenze
 

ORARI GALLERIA

giovedi-domenica, 16.00-19.00
12 ottobre- 26 novembre 2017

La mostra e aperta anche il 16 ottobre, 14 novembre e 21 novembre dalle 17.00 alle 20.00.

I visitatori dell'American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d'identità all'ingresso.  Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

Conference

Il potere politico dei testi sacri

  • Giovedì, 19 Ottobre 2017 - da 9:00am a 6:00pm
AAR Lecture Room
Rome

L’evento è parte della serie Nuove ricerche sulle arti e sulle discipline umanistiche: oriente e occidente.

Catalizzati attraverso approcci ermeneutici profondamente diversi, i testi sacri hanno avuto un’influenza politica enorme nella cultura orientale così come in quella occidentale. La conferenza analizza l’interazione tra i testi canonici e la pluralità di orientamenti ermeneutici, dal fondamentalismo alla filosofia contemporanea, attraverso i quali tali testi vengono fatti funzionare a livello culturale. I testi sacri e il loro specifico contenuto normativo hanno davvero un’influenza politica? Oppure sono solo oggetti usati e abusati da attori le cui ideologie sono ispirate da motivazioni indipendenti dai testi sacri di cui sono fautori? Quali contesti culturali favoriscono un approccio fondamentalista e dove si sviluppano quegli atteggiamenti filosofici di più ampio respiro verso i testi sacri? È possibile che ci sia qualche forma di illuminazione reciproca tra i difensori di queste posizioni apparentemente  incommensurabili? Studiosi di estrazioni religiose diverse analizzeranno dei case studies, mostrando come alcuni specifici testi sacri siano stati usati in diversi contesti storici e culturali e mostrandone la rilevanza politica nell’epoca contemporanea.

Si veda l’allegato per l’elenco completo degli interventi e dei relatori.

La conferenza è co-sponsorizzata dall’American Academy in Rome e dal Pontificio Istituto Biblico.

L’evento si terrà in lingua inglese. Sarà possibile seguirlo in diretta streaming https://livestream.com/aarome

I visitatori dell'American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d'identità all'ingresso.  Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

Panel Discussion

Rome Prize Informational Session in Los Angeles

  • Venerdì, 20 Ottobre 2017 - da 6:00pm a 7:00pm
SCI-Arc – Library Gallery
Los Angeles

The American Academy in Rome, in conjunction with SCI-Arc, invites you to an information session on the 2018 Rome Prize. Mark Robbins, President and CEO, will lead a discussion on the prize and the Academy with past Rome Prize winners. A short Q&A will follow. 
 

Friday, October 20, 2017 
6:00 – 7:00 p.m.
 
SCI-Arc 
Library Gallery 
960 East 3rd Street, 2nd Floor 
Los Angeles, CA 90013
 
(Parking is available at 350 Merrick Street.)
 

Mark Robbins (1997 Fellow)
President and CEO, American Academy in Rome

Hsinming Fung, AIA (1992 Fellow)
Principal and Co-Founder, Hodgetts + Fung, Los Angeles, CA
Director of International Programs and Special Projects, SCI-Arc, Los Angeles, CA

Alexander Robinson (2016 Fellow)
Principal, OOR Landscape Architecture and Planning, Los Angeles, CA
Director, Landscape Morphologies Lab, Los Angeles, CA
Assistant Professor, School of Architecture, University of Southern California

Stefania Tutino (2015 Fellow)
Professor, Department of History, University of California, Los Angeles 

The American Academy in Rome supports innovative artists, writers, and scholars living and working together in a dynamic international community. Each year, the Academy awards the Rome Prize to thirty emerging artists and scholars who represent the highest standard of excellence and who are in the early or middle stages of their working lives. The winners are invited to Rome to pursue their work in an atmosphere conducive to intellectual and artistic experimentation and interdisciplinary exchange. The Rome Prize consists of room and board, a stipend ($28,000 for full-term fellowships; $16,000 for half-term fellowships), individual work space, and privileged access to Rome. 

The deadline for the national Rome Prize competition is Wednesday, November 1, 2017. Applications will also be accepted between November 2-15, 2017, for an additional fee. More information on the Rome Prize and the online application can be found here

This event is free to the public, however RSVPs are required:


 

For additional information, please contact Shawn Miller at: s.miller@aarome.org or 212-751-7200 x344.

Lecture

Jeanne Gang - Materiali che uniscono

  • Martedì, 24 Ottobre 2017 - 5:00pm
MAXXI - Via Guido Reni 4A

La famosa architetta americana Jeanne Gang è direttore-fondatore dello Studio Gang, un atelier di architettura, interior design e urbanistica con sede a Chicago e New York. In questo incontro, organizzato in collaborazione con il MAXXI, Jeanne Gang parlerà dell’attività di realizzazione di progetti recenti e prossimi di vari tipi e dimensioni che usano i materiali per dar forma a connessioni tra città, persone e ambiente. Questi progetti includono: l’Arcus Center for Social Justice Leadership, costruito usando un metodo locale che incarna gli ideali partecipativi del centro; l’ampliamento del Museo Americano di Storia Naturale di New York, che utilizza il carattere liquido del cemento per rievocare i processi geologici approdando alla creazione in uno spazio centrale fluido per l’esposizione, la formazione e l’esplorazione; il Nature Broadwalk del Lincoln Park Zoo, habitat urbano restaurato e padiglione storico di Chicago; il Writers Theatre, che utilizza legno di tensione per creare uno spazio di aggregazione e di rappresentazione trasparente, che abbraccia la comunità.

L’evento, in collaborazione con MAXXI Architettura, è parte della serie Light On, curata da Pippo Ciorra, senior curator per l’architettura al MAXXI. L’incontro si terrà in inglese.

Jeanne Gang è residente presso l’American Academy in Rome per l’autunno 2017.

Conversations/Conversazioni

Gary Hilderbrand with Alberto Iacovoni – Imagining the Vegetal City: The Surface Is Alive

  • Martedì, 31 Ottobre 2017 - 6:30pm
AAR Lecture Room
Rome

Gary Hilderbrand, the recipient of the 2017 American Society of Landscape Architects Design Medal and Professor in Practice at Harvard Graduate School of Design, describes landscape architecture’s evolving consequential role in shaping contemporary cities. Urban streets, squares, and parks support the city’s ecological performance and define its spatial experience. Yet much of the city’s living infrastructure remains underestimated or invisible. Hilderbrand’s academic research on the urban forest complements and extends a long arc of design commissions for his firm, Reed Hilderbrand, in New York, Chicago, Dallas, Houston, Austin, Columbus, Tampa, and Boston. In this conversation, Hilderbrand will discuss the urban landscape with Rome-based architect Alberto Iacovoni.

Gary Hilderbrand FAAR FASLA is a founding principal of Reed Hilderbrand LLC in Cambridge, Massachusetts. His firm has been recognized with more than eighty-five regional and national design awards. He is also Professor in Practice of Landscape Architecture at Harvard University Graduate School of Design. He is widely published as an author and critic on landscape architecture practice and has written three monographs: Making a Landscape of Continuity: The Practice of Innocenti & Webel, 1997; The Miller Garden: Icon of Modernism, 1999; and Visible Invisible: Landscape Works of Reed Hilderbrand, published with Douglas Reed, in 2013.. In 2015, Douglas Reed and Gary Hilderbrand were voted among the top five “most admired practitioners” by the members of ASLA’s Professional Practice Network.

Gary Hilderbrand is the Mercedes T. and Sid R. Bass Landscape Architect in Residence at the American Academy in Rome in the fall 2017.

The event will be held in English. You can watch this event livestreamed at https://livestream.com/aarome

The 2017-18 Conversations/Conversazioni series is sponsored by The Helen Frankenthaler Foundation.

Please note: valid photo ID is required for entry into the American Academy in Rome. Backpacks and luggage with dimensions larger than cm 40 x 35 x 15 (inches 16 x 14 x 6) are not permitted on the property. There are no locker facilities available.