Eventi

Calendario

Ottobre 2016

SHOPTALKS

Peter Benson Miller - Cy Twombly and Photography

  • Lunedì, 3 Ottobre 2016 - 6:30pm
AAR Lecture Room
Rome

Celebrated American artist Cy Twombly, who lived and worked in Rome for much of his life, tended to express himself in the most elemental, even deliberately archaic, artistic techniques, striving, in works on paper and on canvas, for a completely unaffected and unmediated drawing style. He also made photographs throughout his career, although none were exhibited publicly or published prior to 1993. If photography tends toward the particular and the explicit, Twombly’s paintings and drawings pursue the elusive and the inchoate. At first glance, these two qualities appear almost impossible to reconcile in a single artist, especially one with Twombly's stature and singular vision.

Considering Twombly’s polaroid photographs as an archive, a body of images in close dialogue with his own artistic project and the wider context offered by the history of photography, helps to unravel this apparent paradox and provides insight into the artist’s working method and the themes he explored in a variety of artistic media. For a famously tight-lipped artist, the photographic archive is a vital, if still under exploited resource for information about his process, overall aesthetic and sources of inspiration, and helps us to reconstruct states of mind and specific sensory experiences that he sought to convey in enigmatic works of art.

Peter Benson Miller is the Heiskell Arts Director at the American Academy in Rome.

The shoptalk will be held in English. You can watch this event livestreamed at https://livestream.com/aarome

Please note: valid photo ID is required for entry into the American Academy in Rome. Backpacks and luggage with dimensions larger than cm 40 x 35 x 15 (inches 16 x 14 x 6) are not permitted on the property. There are no locker facilities available.

Reading

Nathaniel Mackey - Letture dalle sue opere

  • Martedì, 4 Ottobre 2016 - 6:30pm
AAR Lecture Room
Rome

L’evento è parte della serie Nuove ricerche sulle arti e sulle discipline umanistiche: i classici americani.

Nathaniel Mackey è professore di scrittura creativa alla Duke University. Vincitore di un National Book Award, una Guggenheim Fellowship e del Bollingen Prize for American Poetry, la poesia di Mackey unisce la mitologia africana, le tradizioni musicali afro-americane come il jazz, e una forma aperta, seriale. Dice della sua opera: “Affronto la mia scrittura come ‘un tutt’uno coerente’ in vari sensi, effettivamente frammentata ma con la pretesa di implicare il proverbiale ‘intero cui le parti non riescono a equivalere’.”

Nathaniel Mackey è in residenza all’American Academy in Rome nell’autunno 2016.

Le letture sono in inglese. Sarà possibile seguire l'evento in diretta streaming: https://livestream.com/aarome

I visitatori dell'American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d'identità all'ingresso.  Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

Conversations/Conversazioni

Michael Rock with Michael Bierut - Branding: Designing America

  • Mercoledì, 5 Ottobre 2016 - 6:30pm
Museum of Arts & Design
New York City

Please join us in New York City as we kick-off the 2016 U.S. season of Conversations | Conversazioni: From the American Academy in Rome, featuring a discussion between two leading figures in Design – Michael Rock (2000 Fellow) and Michael Bierut (2016 Resident) at the Museum of Art and Design as they discuss how design has both reflected and shaped perceptions of American culture.

Michael Rock is a founding partner and creative director of 2x4 and Professor of Design at the Yale University School of Art. At 2x4, he leads a wide range of projects including design strategy, environmental graphics and media design. Previously, he was co-founder of Information Incorporated in Boston. From 1984-91 he was Adjunct Professor of Graphic Design at the Rhode Island School of Design. In addition he was a Fellow at the Jan Van Eyck Akademie in Maastricht, The Netherlands, and a contributing editor and graphic design journalist at I.D. Magazine in New York. His writing on design has appeared in a variety of publications including The New York Times, Print, AIGA Journal and the British journal Eye. He holds a B.A. in Humanities from Union College and a M.F.A from the Rhode Island School of Design. He is the recipient of the 2000 Rome Prize in Design from the American Academy in Rome.

Michael Bierut studied graphic design at the University of Cincinnati’s College of Design, Architecture, Art and Planning, graduating summa cum laude in 1980. Prior to joining Pentagram’s New York office in 1990 as a partner, he was vice president of graphic design at Vignelli Associates. Bierut’s projects at Pentagram have included: identity and branding; environmental graphics and signage; exhibition design; packaging; and publication design. He has won hundreds of design awards and his work is represented in many museum collections. His monograph How To was published by Thames & Hudson and Harper Design in 2015. He was a 2016 Resident in Design at the American Academy in Rome.

This event is at capacity, but you can watch this event livestreamed at https://livestream.com/aarome

For additional information, please contact Shawn Miller at: s.miller@aarome.org or 212-751-7200 x344.

Support for Conversations/Conversazioni: From the American Academy in Rome is provided by the Helen Frankenthaler Foundation.

Conference

Repubblicanesimo ibrido: l’italia e l’arte americana, 1840-1918

  • Giovedì, 6 Ottobre 2016 - da 6:00pm a 8:30pm
  • Venerdì, 7 Ottobre 2016 - da 9:30am a 6:00pm
Centro Studi Americani and American Academy in Rome

L’evento è parte della serie Nuove ricerche sulle arti e sulle discipline umanistiche: i classici americani.

La prima parte di una conferenza internazionale che prende in esame le idee comuni di repubblicanesimo e tirannia che hanno animato la politica e la cultura visiva americana e italiana nell’Ottocento e nel primo Novecento. Il programma prende in considerazione eventi storici significativi che hanno collegato l’Italia e gli Stati Uniti, quali le guerre per l’indipendenza italiana, la Guerra Civile americana, la costituzione dello Stato italiano con Roma come capitale, l’affermazione e il declino delle riforme progressiste in Italia e negli Stati Uniti e la partecipazione di entrambe le nazioni alla Prima Guerra Mondiale.

Don H. Doyle, professore di storia all’Università del South Carolina, terrà la conferenza inaugurale al Centro Studi Americani (Via Michelangelo Caetani, 32) il 6 ottobre alle 18.00. Il titolo della conferenza è The Republican Experiment: America, Italy, and the Perils of Self-Government. Sarà possibile seguire l'evento del Centro Studi Americani in diretta streaming https://www.facebook.com/Centro-Studi-Americani-172914676069816/

Il convegno si terrà all’American Academy in Rome (Via Angelo Masina, 5) il 7 ottobre dalle 9.30 alle 18.00. Si prega di consultare il programma allegato.

Gli interventi saranno presentati in inglese. Sarà possibile seguire l'evento in diretta streaming: https://livestream.com/aarome

Il convegno è organizzato da Melissa Dabakis (Kenyon College), Daniele Fiorentino (Università degli Studi Roma Tre), Lindsay Harris (American Academy in Rome) e Paul Kaplan (Purchase College, State University of New York).

Il convegno è stato reso possibile grazie al sostegno del Terra Foundation for American Art e grazie ai contributi dell'Ambasciata degli Stati Uniti d'America in Italia, del Centro Studi Americani - Rome, del Smithsonian American Art Museum, dell'American Academy in Rome, del Kenyon College, del Purchase College - State University of New York,  e dell'Università degli Studi Roma Tre. 

Una seconda conferenza, The Course of Empire: American Fascination with Classical and Renaissance Italy, 1760-1970, si terrà allo Smithsonian American Art Museum (Washington, DC), il 20-21 ottobre 2017.

I visitatori dell'American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d'identità all'ingresso.  Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

SHOPTALKS

Lindsay Harris - Framing the Mediterranean: Photography and Matera, 1946-2016

  • Lunedì, 10 Ottobre 2016 - 6:30pm
AAR Lecture Room
Rome

The southern Italian town of Matera is one of the oldest crossroads in the Mediterranean. Continually occupied since the Neolithic Age, it originated as warren of cave dwellings known as the Sassi (Italian for “stones”) carved deep into a ravine. In the 1940s, the town came to international attention as the nadir of southern Italian backwardness, following the publication of northern Italian author and artist Carlo Levi's best-selling memoir, Christ Stopped at Eboli. Today, just over a generation later, Matera has resurged as a model of Mediterranean heritage that will represent Europe as its Capital of Culture in 2019. How photography framed Matera's transformation, both in its urban development and in the popular imagination, is the subject of this talk.
 

Lindsay Harris is the Andrew W. Mellon Professor in Charge of the School of Classical Studies at the American Academy in Rome.

The shoptalk will be held in English. You can watch this event livestreamed at https://livestream.com/aarome

Please note: valid photo ID is required for entry into the American Academy in Rome. Backpacks and luggage with dimensions larger than cm 40 x 35 x 15 (inches 16 x 14 x 6) are not permitted on the property. There are no locker facilities available.

Inaugural Lecture

Zoe Strauss - La fotografa e la città - Philadelphia

  • Giovedì, 13 Ottobre 2016 - 6:00pm
AAR Lecture Room
Rome

L’evento è parte della serie Nuove ricerche sulle arti e sulle discipline umanistiche: i classici americani.

Pochi fotografi sono così strettamente associati a un’importante città come Zoe Strauss lo è a Philadelphia. Tra il 2001 e il 2010, Strauss ha esplorato le complessità dell’America urbana contemporanea in una serie di mostre fotografiche annuali all’aperto della durata di un giorno, installate sotto la Interstate 95 a Philadelphia. Strauss ha definito il progetto e le fotografie in mostra “una narrazione epica della bellezza e della lotta della vita quotidiana.” Sia la scelta della sede – uno spazio dismesso sotto una delle arterie principali che attraversano la città – che le affascinanti fotografie lì esposte hanno riportato in auge e modernizzato la tradizione della fotografia di strada americana socialmente impegnata. In questo intervento Strauss discuterà del suo rapporto con Philadelphia e del suo uso della fotografia e della sensibilizzazione politica per coinvolgere un pubblico più ampio e ridare vita ai quartieri urbani disagiati.

L’opera di Strauss è apparsa in un’importante retrospettiva, Zoe Strauss 10 Years, organizzata dal Philadelphia Museum of Art nel 2012. Nel 2006 ha partecipato alla Whitney Biennial e nel 2008 ha pubblicato il suo primo libro: America. Le sue opere sono state esposte all’Art Institute of Chicago, al National Museum of Women in the Arts a Washington, DC, e al Wexner Center for the Arts, tra altre istituzioni. Strauss è in residenza all’American Academy in Rome nell’autunno 2016.

L’intervento di Strauss aprirà la mostra A View of One’s Own - Three Women Photographers in Rome: Esther Boise Van Deman, Georgina Masson, Jeannette Montgomery Barron, che presenta una selezione di fotografie scattate a Roma da tre donne fotografe statunitensi di tre generazioni consecutive, tutte collegate all'American Academy. Le loro opere affrontano aspetti della Città Eterna e della sua trasformazione urbana per più di un secolo, dalla Belle Époque a oggi. Al tempo stesso, seguono l’affermarsi della fotografia come mezzo indipendente, usato da donne con punti di vista propri, lungo la sua evoluzione da supporto documentario a veicolo di espressione soggettiva e persino connotata dal punto di vista del genere.

L'evento è parte dei programmi de La Quadriennale in città (16° Quadriennale d’Arte) e di FOTOGRAFIA, Festival Internazionale di Roma. 

L’intervento sarà in inglese.

EVENTI CORRELATI:
Apertura della mostra
13 ottobre 2016
18.00-21.00, AAR Gallery

Intervento EVENTO CANCELLATO
Letizia Battaglia
La fotografa e la città - Palermo
3 novembre 2016
18.30, AAR Lecture Room

ORARIO DELLA MOSTRA:
venerdì, sabato, domenica 16.00-19.00
fino al 27 novembre 2016

I visitatori dell'American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d'identità all'ingresso.  Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

Exhibition Opening

A View of One’s Own - Three Women Photographers in Rome: Esther Boise Van Deman, Georgina Masson, Jeannette Montgomery Barron

  • Giovedì, 13 Ottobre 2016 - da 6:00pm a 9:00pm
AAR Gallery
Rome

L’evento è parte della serie Nuove ricerche sulle arti e sulle discipline umanistiche: i classici americani.

La mostra comprende una selezione di fotografie scattate a Roma, selezionate in parte dalle collezioni dell'Archivio Fotografico dell'American Academy in Rome, da tre donne fotografe statunitensi di tre generazioni consecutive. Le loro opere affrontano aspetti della Città Eterna e della sua trasformazione urbana per più di un secolo, dalla Belle Époque a oggi. Al tempo stesso, seguono l’affermarsi della fotografia come mezzo indipendente, usato da donne con punti di vista propri, lungo la sua evoluzione da supporto documentario a veicolo di espressione soggettiva e persino connotata dal punto di vista del genere.

Le protagoniste sono l’archeologa americana Esther Boise Van Deman, che fotografa Roma e dintorni nel primo decennio del Novecento, Georgina Masson, autrice dell’intramontabile The Companion Guide to Rome che dagli anni ’50 ha influenzato le esperienze degli stranieri a Roma, e la fotografa contemporanea Jeannette Montgomery Barron, le cui immagini catturano attimi di Roma attraverso gli occhi di un’Americana che vive da straniera nella Città Eterna, avviluppandoli in una fantasticheria errabonda, meditativa. Osservate una dopo l’altra sullo sfondo di un paesaggio fotografico di Roma definito per la maggior parte da uomini, queste fotografie propongono un altro modo di vedere la storia della città. Fissate da queste flâneurs, le osservazioni empiriche di elementi concreti si dissolvono progressivamente in esperienza pura, evanescente.

A View of One’s Own è curata da Lindsay Harris, Peter Benson Miller e Angela Piga. È parte dei programmi de La Quadriennale in città (16° Quadriennale d’Arte) e di FOTOGRAFIA, Festival Internazionale di Roma.

La mostra è resa in parte possibile grazie al sostegno di Richard Baron e Adi Shamir Baron.

EVENTI CORRELATI:
Intervento inaugurale
Zoe Strauss
La fotografa e la città - Philadelphia
13 ottobre 2016
18.00, AAR Lecture Room

Intervento EVENTO CANCELLATO
Letizia Battaglia
La fotografa e la città - Palermo
3 novembre 2016
18.30, AAR Lecture Room

ORARIO:
venerdì, sabato, domenica 16.00-19.00
fino al 27 novembre 2016

I visitatori dell'American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d'identità all'ingresso.  Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

Tour

Accademia Aperta/Open Academy

  • Sabato, 15 Ottobre 2016 - da 3:00pm a 6:00pm
McKim, Mead & White Building
Rome

L' American Academy in Rome offrirà una serie di visite guidate all’edificio McKim, Mead & White, che comprenderanno il cortile, il salone, la sala del biliardo, la biblioteca Arthur & Janet C. Ross, il giardino e la galleria.  I tours si concentreranno sull'architettura e sulla storia dell'edificio e sull'attività creativa che si svolge al suo interno dal 1894.

Le visite saranno sia in lingua inglese che italiana e saranno gratuite. Le visite partiranno ogni mezz'ora dal cancello principale dell'American Academy.  

È richiesta la registrazione anticipata.
 

RSVP ONLINE

Nota: I visitatori dell'American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d'identità all'ingresso.  Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

Conversations/Conversazioni

Colm Tóibín con Sara Antonelli - Su Henry James

  • Martedì, 18 Ottobre 2016 - 6:00pm
Villa Aurelia
Rome

L’evento è la Patricia H. Labalme Friends of the Library Lecture e fa parte della serie Nuove ricerche sulle arti e sulle discipline umanistiche: i classici americani

Cade quest’anno il centenario della morte di Henry James, gigante della letteratura e figura cosmopolita i cui romanzi classici esplorano lo scontro culturale tra Americani spavaldi e la dissoluta società europea. In questo incontro, Colm Tóibin, autore del pluripremiato romanzo The Master (2004), che analizza nel dettaglio il complesso carattere di James verso la fine della sua vita, discuterà del retaggio dell’autore americano con Sara Antonelli, docente di Letteratura anglo-americana all’Università degli Studi Roma Tre.

Dai primi romanzi come The Europeans (Gli Europei) o The Portrait of a Lady (Ritratto di signora), che mettono a confronto l’innocenza del nuovo mondo con la corruzione del vecchio, alle opere più tarde, come The Golden Bowl (La coppa d’oro) o The Wings of the Dove (Le ali della colomba), James ha realizzato ritratti sempre più complessi di identità americane, messe in risalto dalle loro esperienze all’estero. Molte delle sue storie si svolgono sullo sfondo di Roma, ispirate dalla profonda conoscenza di James delle dinamiche interne dei palazzi patrizi e degli studi degli artisti. E tuttavia, nonostante la produzione prolifica, il nutrito numero di lettere, i taccuini, i romanzi, i drammi, così come i molti ritratti dipinti da amici, James resta una figura enigmatica. Ciò ha reso lui e la sua opera materia affascinante agli occhi di studiosi e scrittori contemporanei, come Colm Tóibin, che hanno speculato su molti aspetti della sua vita privata, comprese le sue tendenze sessuali, l’amicizia con uomini e donne, il rapporto con i fratelli e l’infelice interesse per il teatro.

L’evento si svolgerà in lingua inglese.

La Fondazione Helen Frankenthaler è lo sponsor per la stagione 2016/2017 della serie di Conversations/Conversazioni: From the American Academy in Rome.

L'evento è anche sostenuto, in parte, dall'Ambasciata d'Irlanda in Italia.

I visitatori dell'American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d'identità all'ingresso.  Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

Film Screening and Conversation

Magic Lantern Film Festival - Phantasmagoria

  • Mercoledì, 26 Ottobre 2016 - da 6:00pm a 8:00pm
AAR Lecture Room
Rome

Magic Lantern Film Festival è un appuntamento semestrale che intende indagare l'intersezione tra arti visive e cinema. Il festival si propone sia come strumento per la diffusione dei linguaggi artistici che usano il film come mezzo privilegiato per dare forma all'immaginazione, sia come indagine critica su autori, idee e generi.

Magic Lantern Film Festival avvia la sua programmazione con Phantasmagoria, una ricercata selezione di film che intende investigare come i generi noir e horror siano stati utilizzati e adattati dagli artisti per costruire narrazioni che affrontano, in maniera allusiva e allegorica, implicazioni socio-politiche tipiche della società contemporanea. I protagonisti di questi film si muovono nel territorio dell'incerto destreggiandosi tra situazioni ingannevoli in un mondo spesso disperato e corrotto dove sono la tensione e la paura, tinte di humour nero, a prevalere.

Il festival avrà luogo tra il 26-28 ottobre 2016 presso l’American Academy in Rome, Real Academia de España in Rome e l’Accademia Tedesca a Roma Villa Massimo.

Magic Lantern Film Festival è un progetto ideato e curato da Maria Alicata, Adrienne Drake e Ilaria Gianni.

PROGRAMMA
Mercoledì 26 Ottobre ore 18:00
American Academy in Rome
Via Angelo Masina, 5

Trailer - Hiker Meat
di Jesus Rinzoli, Italia, 1982, 1’ 52’’
Miramax/Park Circus

Un vero trailer per un film inventato: Hiker Meat esplora la tensione tra realtà e finzione per definire identità e storie condivise. Viene qui proposto un nuovo genere di storytelling che include narrazioni impossibili, realtà multiple e meta-narrazione.

Office Killer - L'impiegata modello
di Cindy Sherman, USA, 1997, 82’

Per esigenze di riduzione del personale Dorine Douglas si trova costretta a svolgere il suo lavoro da casa. Dopo aver ucciso accidentalmente un collega, Dorine scopre che l'omicidio può rendere più tollerabile la sua vita domestica.

Giovedì 27 Ottobre ore 18:00
Real Academia de España a Roma
Piazza di S. Pietro in Montorio, 3

Trailer- Sculpt
di Loris Greaud, USA, 2016, 2’ 28’’

Sculpt insegue i pensieri di un uomo misterioso che si raffronta costantemente con i sentimenti che scaturiscono dal confronto con la bellezza, il pensiero e le ossessioni personali, nonostante i rischi che si possono correre.

The Point of Least Resistance
di Fischli & Weiss, Svizzera, 1980-81, 30’
Copyright: Peter Fischli David Weiss Zurigo / Courtesy Sprüth Magers Berlino Londra; Matthew Marks Gallery New York e Los Angeles; Galerie Eva Presenhuber, Zurigo

Sullo sfondo di una Los Angeles dalle tinte fosche, i due artisti vestiti con costumi da topo e orso si ritrovano coinvolti in un misterioso omicidio che solleva questioni e riflessioni sulla natura dell'arte e del crimine subito prima di elevarsi in sublimi voli pindarici.

The Right Way
di Fischli & Weiss, Svizzera, 1983, 55’
Copyright: Peter Fischli David Weiss Zurigo / Courtesy Sprüth Magers Berlino Londra; Matthew Marks Gallery New York e Los Angeles; Galerie Eva Presenhuber, Zurigo

Ancora una volta l'amicizia è mesa alla prova quando topo e orso si trovano a camminare in aperta campagna alla mercé non solo della natura e di ogni accadimento ma soprattutto di se stessi.

Venerdi 28 October ore 19:00
Accademia Tedesca a Roma Villa Massimo
Largo di Villa Massimo, 1-2

Trailer - Remainder
di Omer Fast, Regno Unito/Germania, 2015, 1’ 50’’ 

A Londra un uomo perde la memoria dopo essere stato colpito accidentalmente da un oggetto e ritrova un modo per ricostruire il proprio passato.  I suoi sforzi ossessivi sono ripagati da un importante rimborso per un incidente che non riesce a ricordare.

Dracula’s Ghost
di Katrin Sonntag, Germania, 2009, 21’ 22’
Courtesy Kadel Willborn, Dusseldorf e l'artista

Il film narra le stravaganti evoluzioni del mito di Dracula in Romania, e ricostruisce come il vampiro sia in realtà un concetto importato,  apparso in Romania solo in seguito all'avvento del turismo negli anni sessanta del Novecento. Affiancando il registro documentario alla finzione, fatti ed aneddoti, si scoprono nuovi aspetti del fenomeno Dracula.

Storie di fantasmi per adulti
di Diego Marcon, Italia, 2010, 16' 22''
Courtesy dell’artista 

La casa di un cacciatore-orologiaio, colma di oggetti, silenziosa e priva di presenza umana è protagonista di questo film composto da una sequenza di immagini fisse su quadri, stampe, fotografie, piccole sculture, ninnoli. Tramite un’abile lavoro sul suono, Storie di fantasmi per adulti attiva lo sguardo e l’immaginario dello spettatore su ciò che potrebbero sembrare una serie di "nature morte", dando vita a narrazioni inedite, risvegliando la dimensione più recondita e misteriosa della casa e svelando la vera - e sorprendente - natura degli oggetti.

Ammissione libera alle proiezioni fino ad esaurimento posti. Si consiglia di confermare e prenotare i posti specificando la data e il proprio nome inviando un messaggio all'indirizzo: info@magiclanternfilmfestival.org

Per informazioni:
vede allegato per il programma
magiclanternfilmfestival.wordpress.com
info@magiclanternfilmfestival,org

I visitatori dell'American Academy in Rome sono pregati di mostrare un documento d'identità all'ingresso.  Non è possibile accedere con bagagli o zaini di dimensioni superiori a cm 40 x 35 x 15. Non sono disponibili armadietti né guardaroba.

2017 Rome Prize Information Session

  • Mercoledì, 26 Ottobre 2016 - 6:30pm
Columbia University
New York City

AAR, in conjunction with Columbia University, invites you to an information session on the Rome Prize Fellowships. Mark Robbins, President and CEO, will lead a discussion on the prize and the Academy with past winners and Residents. A short Q&A will follow.

Mark Robbins, 1997 Fellow
President and CEO, American Academy in Rome
Mari Yoko Hara, 2014 Fellow
Lecturer and Mellon Postdoctoral Fellow, Department of Art History and Archaeology, Columbia University
Christia Mercer, 2013 Resident
Gustave M. Berne Professor, Department of Philosophy, Columbia University
Michael J. Waters, 2011 Fellow
Assistant Professor, Department of Art History and Archaeology, Columbia University
 

Wednesday, October 26, 2016 
6:30 p.m.
Columbia University
716 Philosophy Hall
1150 Amsterdam Avenue
New York, NY 10027

This event is free to the public, however RSVPs are required:

RSVP ONLINE

The American Academy in Rome supports innovative artists, writers, and scholars living and working together in a dynamic international community. The deadline for the national Rome Prize competition is Tuesday, November 1, 2016. Applications will also be accepted between November 2-15, 2016, for an additional fee. More information on the Rome Prize and the online application can be found here