Borse di studio per italiani

FAQ

E' possibile risiedere con il proprio partner ? Per ragioni di spazio, l’alloggio è limitato al solo vincitore della borsa di studio. Nel caso in cui sia possibile offrire una sistemazione per il partner, verrà richiesta al Borsista una quota mensile aggiuntiva di 220 USD ( borsa nelle arti ) e di 335 USD (borsa negli studi umanistici)

Il vincitore può portare con sé la famiglia? Per ragioni di spazio, le famiglie non possono essere ospitate. In rari casi è possibile ospitare una famiglia con un solo bambino e viene richiesta una quota aggiuntiva di 335 USD al mese.

A quanto ammonta lo stipendio? Lo stipendio per i vincitori della borsa nell’anno accademico 2018-19 ammonta all’equivalente in euro di 2200 USD mensili, corrisposti in euro mensilmente. A questa somma sono sottratti 600 USD a titolo di deposito cauzionale: il deposito è restituito al termine del periodo di residenza una volta verificato che non ci siano danni alle strutture e che tutte le eventuali spese aggiuntive risultino saldate.

Sono cittadino italiano residente all’estero. Sono un candidato idoneo? Sì. I cittadini italiani residenti all’estero possono candidarsi. Per le borse di studio riservate agli studiosi un dottorato di ricerca conseguito presso un’università italiana è inoltre un requisito necessario.

Il CV deve essere necessariamente in formato europeo? No. Non è richiesta una forma particolare per il CV.

Qual è il criterio di selezione? Originalità del lavoro o della ricerca realizzati durante la carriera; rilevanza e attuabilità del progetto proposto; impatto – immediato o futuro – nel campo di ricerca o artistico in questione.

Quanti sono i finalisti ammessi al colloquio? Dai 3 ai 5 in ciascun campo di ricerca o artistico.

Quando saranno annunciati i vincitori? I vincitori del bando di concorso per l’anno accademico 2018-19 saranno annunciati nel corso della cerimonia del Rome Prize, che si terrà a New York il 12 Aprile 2018.

Posso candidarmi anche se non ho ancora completato il mio dottorato? Sì, a condizione che il dottorato di ricerca sia completato entro e non oltre il 1 settembre 2018.

Sono cittadino italiano, mi sono laureato in Italia, e ho conseguito il dottorato all’estero. Posso candidarmi? No.

Sono cittadino italiano, mi sono laureato all’estero, e ho conseguito il dottorato in Italia. Posso candidarmi? Sì.

Il mio campo di ricerca riguarda epoche diverse da quelle specificate. Posso fare comunque domanda? Ad anni alterni, saranno messe a disposizione borse di studio nei seguenti campi di ricerca:studi medievali (2018 -19); studi sull’Italia moderna e contemporanea (2018 -19) studi medievali studi classici (2019-20); studi sul Rinascimento e sulla prima età moderna (2019-20); . Si prega di consultare il sito web dell’Accademia per verificare quando il vostro campo è compreso nel bando di concorso.

L’esempio di scrittura deve essere necessariamente un estratto da una pubblicazione? No. Può trattarsi anche di un capitolo inedito della tesi di dottorato.

I documenti richiesti per la domanda devono essere inviati in forma digitale o cartacea? Tutti i documenti allegati alla domanda di borsa di studio devono essere inviati in forma digitale.

ARTI

Posso inviare la mia candidatura direttamente all’American Academy in Rome? No. Tutti i candidati devono essere segnalati da uno dei nostri selezionatori accreditati, o comunque da un addetto ai lavori di fama riconosciuta.

Come faccio ad essere nominato? Occorre essere segnalati da uno dei nostri selezionatori. Per maggiori informazioni sui nostri selezionatori, si prega di contattare: if@aarome.org

Sono stato ammesso al colloquio finale l’anno scorso, ma non sono stato selezionato per la borsa. Sono automaticamente inserito nella lista dei candidati di quest’anno? No, dovra’ essere rinominato per poter far parte della competizione di quest'anno, a meno che non abbia ricevuto un invito specifico con indicazioni contrarie.