Un regalo pianificato

Color photograph ca. 1960s or 1970s of the head, shoulders, and folded hands of a light skinned man in a brown sportscoat posing above a tabletop of Greek vases and pottery
Undated photo of David F. Grose

L’Accademia Americana a Roma ha il piacere di comunicare la notizia di una recente intenzione di lascito da parte di Kevin Grose al fine di istituire un fondo di dotazione in memoria del fratello scomparso David Grose (Fellow 1974). Il Grose Family Fund sosterrà i Fellow che si identificano come LGBTQI+ o i cui progetti artistici o di studio a Roma esplorano queste tematiche. In un’intervista, Kevin ha raccontato che è stato suo fratello maggiore a spingerlo a esplorare il mondo, e che vuole sostenere altri americani che vivono la loro vita in un contesto internazionale. Come ha sottolineato, può essere “un po’ più difficile” per le persone LGBTQI+, ma le ricompense possono essere straordinarie.

Quando David F. Grose (1944–2004) ha ricevuto il Premio Roma per gli studi classici e l’archeologia, gli ha cambiato la vita. “Tutta la sua carriera divenne incentrata sull’Accademia Americana e sui viaggi a Roma”, ha spiegato Kevin. Il fratello maggiore divenne un archeologo di fama internazionale, specialmente nel campo delle vetrerie antiche, medievali e islamiche, diventando consulente di istituzioni come il British Museum e il Metropolitan Museum of Art. David insegnò anche i classici presso la University of Massachusetts, Amherst, e nutrì un profondo interesse per la conservazione museale. Nel 2017, l’AAR e la University of Michigan Press hanno pubblicato dopo la sua morte il suo studio sull’industria romana del vetro, The Hellenistic, Roman, and Medieval Glass from Cosa. David trascorreva le estati a Roma, dove raccoglieva i manufatti provenienti dagli scavi, studiava e catalogava i reperti, e visitava la biblioteca dell’Accademia. Aveva un particolare fiuto per trovare appartamenti in affitto durante l’estate, la maggior parte dei quali si trovavano in Via di Monserrato. Kevin – che ha iniziato la sua carriera in Kenya – era solito fermarsi a Roma mentre tornava negli Stati Uniti per il congedo periodico e faceva visita a David. Roma divenne per i fratelli un luogo di ritrovo.

Color photograph of the face of an older light skinned man about 60 to 70 years old, smiling and looking straight at the camera
Kevin Grose

Kevin Grose ritiene importante fare in modo che la questione dell’identità e della conoscenza sugli LGBTQI+ sia una parte continuativa delle attività dell’Accademia. Durante tutta la sua carriera nel Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente, l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura e lo UN Climate Change Secretariat, ha riscontrato che una maggior diversità apre nuove strade e opportunità per tutti. Spera di sostenere gli ideali dell’Accademia, aprendo nuovi percorsi per i futuri Fellows e arricchendo l’insieme della comunità. La generazione donazione pianificata da Kevin contribuirà sicuramente alla missione dell’AAR di sostenere artisti e studiosi innovativi con tutti i tipi di background.

Per maggiori informazioni su come lasciare una donazione si prega di visitare aarome.org/support/planned-giving.

Press inquiries

Andrew Mitchell

Director of Communications

212-751-7200, ext. 342

a.mitchell [at] aarome.org

Maddalena Bonicelli

Rome Press Officer

+39 335 6857707

m.bonicelli.ext [at] aarome.org